Le Massime di Lisia #1

9.27.2021
2
minuti di lettura

Tribunale di Roma, 10 maggio 2021 n. 8057/2021

Responsabilità civile - Danno e risarcimento

L'illecita pubblicazione dell'immagine altrui obbliga al risarcimento anche dei danni patrimoniali, che consistono nel pregiudizio economico di cui la persona danneggiata abbia risentito per effetto della predetta pubblicazione e di cui abbia fornito la prova. Qualora non possano essere dimostrate specifiche voci di danno patrimoniale, la parte lesa può far valere il diritto al pagamento di una somma corrispondente al compenso che avrebbe presumibilmente richiesto per concedere il suo consenso alla pubblicazione, determinandosi tale importo in via equitativa, avuto riguardo al vantaggio economico conseguito dell'autore dell'illecita pubblicazione e ad ogni altra circostanza congruente con lo scopo della liquidazione, tenendo conto, in particolare, dei criteri enunciati dall'art. 128, comma secondo, L. n. 633 del 1941 sulla protezione del diritto di autore.

Tribunale di Roma, 10 maggio 2021 n. 8102/2021

Diritti reali – Condominio degli edifici – Delibere assembleari

Nel condominio devono qualificarsi annullabili le delibere assembleari con vizi relativi alla regolare costituzione dell'assemblea, quelle adottate con maggioranza inferiore a quella prescritta dalla legge o dal regolamento condominiale, quelle affette da vizi formali, in violazione di prescrizioni legali, convenzionali, regolamentari, attinenti al procedimento di convocazione o di informazione dell'assemblea, quelle genericamente affette da irregolarità nel procedimento di convocazione, quelle che violano norme richiedenti qualificate maggioranze in relazione all’oggetto.

Tribunale di Roma, 10 maggio 2021 n. 10092/2021

Singoli contratti – Locazione

In materia di locazione di immobili adibiti ad uso diverso da quello di abitazione, l'obbligo, normalmente gravante a carico del locatore, di mantenere il bene in condizioni tali da poter servire all'uso convenuto non è previsto da norme imperative; ne consegue che le parti possono contrattualmente stabilire che siano a carico del conduttore tutti gli oneri relativi all'utilizzabilità del bene, esonerando il locatore da ogni responsabilità.

Tribunale di Milano, 24 maggio 2021 n. 4455/2021

Contratto - Effetti del contratto - Recesso unilaterale

Il recesso costituisce una forma di risoluzione stragiudiziale del contratto che presuppone l'inadempimento della controparte e che si esercita con la semplice comunicazione con la richiesta del doppio della caparra.

Tribunale di Milano, 26 maggio 2021 n. 4542/2021

Singoli contratti - Contratto d'opera (intellettuale)

Le disposizioni dell'art. 2226 c.c., in tema di decadenza e prescrizione dell'azione di garanzia per vizi dell'opera, sono inapplicabili alla prestazione d'opera intellettuale, ed in particolare alla prestazione del professionista che abbia assunto l'obbligazione della redazione di un progetto di ingegneria, attesa l'eterogeneità della prestazione rispetto a quella manuale, cui si riferisce l'art. 2226 c.c., norma che perciò non è da considerare tra quelle richiamate dall'art. 2230 c.c.

Tribunale di Milano, 7 giugno 2021 n. 4836/2021

Diritti reali – Proprietà - Azioni a difesa della proprietà - Azione di rivendicazione

Chi propone un’azione di rivendicazione di beni mobili ex art. 948 c.c. è tenuto a provare di avere il possesso dei predetti beni e di averli acquistati in base a titolo astrattamente e potenzialmente idoneo al trasferimento della proprietà, in conformità al principio generale delineato dall’art. 1153 c.c.

Tribunale di Napoli, 4 giugno 2021 n. 5306/2021

Tutela dei diritti - Pubblicità dei fatti giuridici - Trascrizione

Quando di un atto soggetto a trascrizione non esiste altro documento che una scrittura privata le cui sottoscrizioni non sono autenticate ai sensi dell’art.1703 c.c. difetta un titolo idoneo per conseguire la trascrizione di tale atto; quest’ultima non può essere conseguita che mediante l’azione di accertamento giudiziale sull’autenticità delle sottoscrizioni, di tal che la sentenza che accoglie la suddetta azione si integra con la scrittura privata e costituisce titolo idoneo alla trascrizione.

Tribunale di Torino, 3 giugno 2021 n. 2834/2021

Contratto - Nullità del contratto

L’art. 1419 c.c. prevede che la nullità della singola clausola si comunica all'intero contratto “se risulta che i contraenti non lo avrebbero concluso senza quella parte del suo contenuto che è colpita dalla nullità”, ossia se la clausola è a tal segno essenziale nel regolamento di interessi che la sua mancanza verrebbe a snaturare il contratto. L’onere di provare l'essenzialità è a carico di chi fa valere la nullità.

Tribunale di Bologna, 7 maggio 2021 n. 1219/2021

Singoli contratti – Mandato

In tema di adempimento delle obbligazioni ed in ipotesi di esecuzione del mandato, sia il mandante che il mandatario devono comportarsi, nell'adempimento delle rispettive obbligazioni contrattuali, secondo le regole della correttezza. Ne consegue che non può affermarsi la responsabilità del mandatario senza in alcun modo porre la condotta da questi tenuta in relazione al comportamento del mandante il quale, ai sensi dell'art. 1719 c.c., salvo patto contrario, è tenuto a somministrare al mandatario i mezzi necessari per l'esecuzione del mandato e per l'adempimento delle obbligazioni che a tal fine il mandatario ha contratto in proprio nome.

Tribunale di Pisa, 16 aprile 2021 n. 496/2021

Responsabilità civile - Casi specifici di responsabilità - Danno cagionato da circolazione di veicoli

L’azione diretta del terzo trasportato nei confronti dell'impresa di assicurazione del veicolo sul quale era a bordo al momento del sinistro stradale, ex art. 141 D.Lgs. n. 209/2005, è da considerarsi, alla stregua di una lettura costituzionalmente orientata della norma, un’opzione riconosciuta al danneggiato e finalizzata ad agevolarne la posizione, che non esclude al predetto di ricorrere, anche in via cumulativa, all'azione diretta contro l'assicuratore del veicolo antagonista ex art. 144 D.Lgs. n. 209/2005, e dell'assicurato, oltre che ai rimedi generali di cui agli artt. 2043 e 2054 c.c. nei confronti del responsabile del sinistro.

Iscriviti alla newsletter

Unisciti alle menti principali della tecnologia legale e ricevi mensilmente le ultime notizie e gli aggiornamenti su legge, tecnologia legale, intelligenza artificiale e molto altro.

Grazie! La tua richiesta è stata ricevuta!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Indice dei contenuti