Le Massime di Lisia #6

11.2.2021
5
minuti di lettura

Tribunale di Roma, n. 13801/2021

Contratto - Responsabilità precontrattuale

Per ritenere integrata la responsabilità precontrattuale occorre che tra le parti siano in corso trattative; che queste siano giunte ad uno stadio idoneo ad ingenerare, nella parte che invoca l'altrui responsabilità, il ragionevole affidamento sulla conclusione del contratto; che esse siano state interrotte, senza un giustificato motivo, dalla parte cui si addebita detta responsabilità; che, infine, pur nell'ordinaria diligenza della parte che invoca la responsabilità, non sussistano fatti idonei ad escludere il suo ragionevole affidamento sulla conclusione del contratto.

Tribunale di Roma, n. 13265/2021

Soggetti del diritto - Persona fisica - Rettificazione dell'attribuzione di sesso

Il ricorso alla modificazione chirurgica del sesso risulta autorizzabile in funzione di garanzia del diritto alla salute, laddove lo stesso sia volto a consentire alla persona di raggiungere uno stabile equilibrio psicofisico, in quei particolari casi nei quali la divergenza tra il sesso anatomico e la psicosessualità sia tale da determinare un atteggiamento conflittuale e di rifiuto della propria morfologia anatomica. In tal senso, il trattamento chirurgico non si configura come prerequisito necessario per accedere al procedimento di rettificazione, bensì come un possibile mezzo, funzionale al conseguimento di un pieno benessere psicofisico.

Tribunale di Roma, n. 13328/2021

Responsabilità patrimoniale – Mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale - Azione revocatoria

In tema di azione revocatoria, rileva una nozione lata di credito, comprensiva della ragione o aspettativa, con la conseguenza che anche il credito eventuale, in veste di credito litigioso, è idoneo a determinare l'insorgere della qualità di creditore abilitato all'esperimento dell'azione revocatoria ordinaria avverso l'atto dispositivo compiuto dal debitore, a nulla rilevando che sia di fonte contrattuale o derivi da fatto illecito e senza che vi sia necessità della preventiva introduzione di un giudizio di accertamento del medesimo credito o della certezza del fondamento dei relativi fatti costitutivi, in coerenza con la funzione di tale azione, che non persegue fini restitutori.

Tribunale di Milano, n. 6361/2021

Obbligazioni - Obbligazioni pecuniarie - Anatocismo

Il piano di ammortamento c.d. alla francese, o a rata costante, è pienamente compatibile con l’autonomia contrattuale delle parti e non comporta alcuna violazione del divieto di anatocismo poiché si tratta di un sistema matematico di formazione delle rate predisposto in modo che, in relazione a ciascuna rata, la quota di interessi inserita sia calcolata non sull’intero importo bensì sulla sola quota capitale che di volta in volta residua dal pagamento delle rate precedenti.

Tribunale di Milano, n. 6950/2021

Responsabilità civile - Danno e risarcimento - Riduzione della capacità lavorativa

Il danno patrimoniale futuro, derivante da lesioni personali, va valutato su base prognostica ed il danneggiato può avvalersi anche di presunzioni semplici, sicché, provata la riduzione della capacità di lavoro specifica, se essa non rientra tra i postumi permanenti di piccola entità, è possibile presumere, salvo prova contraria, che anche la capacità di guadagno risulti ridotta nella sua proiezione futura (non necessariamente in modo proporzionale) qualora la vittima già svolga un'attività lavorativa. Tale presunzione, peraltro, copre solo l'an dell'esistenza del danno, mentre, ai fini della sua quantificazione, è onere del danneggiato dimostrare la contrazione dei suoi redditi dopo il sinistro, non potendo il giudice, in mancanza, esercitare il potere di cui all'art. 1226 c.c., perché esso riguarda solo la liquidazione del danno che non possa essere provato nel suo preciso ammontare, situazione che, di norma, non ricorre quando la vittima continui a lavorare e produrre reddito e, dunque, può dimostrare di quanto quest'ultimo sia diminuito.

Tribunale di Milano, n. 6931/2021

Diritti reali – Condominio degli edifici – Amministratore del condominio

La notifica ai condominii degli edifici, in quanto semplici “enti di gestione” non dotati di soggettività giuridica, va effettuata all'amministratore (secondo le regole stabilite per le persone fisiche), costituente l'elemento che unifica, all'esterno, la compagine dei proprietari delle singole porzioni immobiliari.

Tribunale di Rovigo, n. 533/2021

Tutela dei diritti – Prescrizione

Qualora l'illecito civile sia considerato dalla legge come reato, ma il giudizio penale non sia stato promosso, anche per difetto di querela, all'azione risarcitoria si applica l'eventuale più lunga prescrizione prevista per il reato (art. 2947, terzo comma, prima parte, cod. civ.) perché il giudice, in sede civile, accerti "incidenter tantum", e con gli strumenti probatori ed i criteri propri del procedimento civile, la sussistenza di una fattispecie che integri gli estremi di un fatto-reato in tutti i suoi elementi costitutivi, soggettivi ed oggettivi. Detto termine decorre dalla data del fatto, da intendersi riferito al momento in cui il soggetto danneggiato abbia avuto (o avrebbe dovuto avere, usando l'ordinaria diligenza e tenendo conto della diffusione delle conoscenze scientifiche) sufficiente conoscenza della rapportabilità causale del danno lamentato.

Tribunale di Pistoia, n. 676/2021

Responsabilità civile - Casi specifici di responsabilità – Rovina e difetti cose immobili

La disciplina in tema di rovina e difetti di cose immobili (art. 1669 c.c.) si applica non solo in presenza di fenomeni che influiscono sulla stabilità dell’edificio, poiché in tal caso gli stessi si identificherebbero solo con la “rovina” o “pericolo di rovina” laddove la norma in commento attiene anche a “gravi difetti”, ma anche in presenza di qualunque alterazione che, pur riguardando solo una parte dell’opera, incide sulla sua funzionalità globale menomandone in modo apprezzabile il godimento, al punto da renderla inidonea all’uso cui è destinata e ciò indipendentemente dalla somma di denaro necessaria per la rimozione dei vizi.

Tribunale di Velletri, n. 716/2021

Responsabilità patrimoniale – Mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale - Azione revocatoria - Revocatoria fallimentare

In tema di azione revocatoria fallimentare, l'obbligazione restitutoria dell'accipiens soccombente ha natura di debito di valuta e non di valore, in quanto l'atto posto in essere dal fallito è originariamente lecito e la sua inefficacia sopravviene solo in esito alla sentenza di accoglimento della domanda, che ha natura costitutiva, avendo ad oggetto un diritto potestativo e non un diritto di credito; ne consegue che pure gli interessi sulla somma da restituirsi decorrono dalla data della domanda giudiziale e che il risarcimento del maggior danno, conseguente al ritardo con cui sia stata restituita la somma di denaro oggetto della revocatoria, spetta solo ove l'attore lo alleghi specificamente e dimostri di averlo subito.

Tribunale di Frosinone, n. 1369/2021  

Responsabilità civile - Casi specifici di responsabilità - Responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c.

La condanna al pagamento della somma equitativamente determinata (ex art. 96, comma 3, c.p.c.) non richiede né la domanda di parte né la prova del danno, essendo tuttavia necessario l'accertamento, in capo alla parte soccombente, della mala fede (consapevolezza dell'infondatezza della domanda) o della colpa grave (per carenza dell'ordinaria diligenza volta all'acquisizione di detta consapevolezza), venendo in considerazione (a titolo esemplificativo) la pretestuosità dell'iniziativa giudiziaria per contrarietà al diritto vivente ed alla giurisprudenza consolidata, la manifesta inconsistenza giuridica delle censure in sede di gravame ovvero la palese e strumentale infondatezza dei motivi di impugnazione.

Iscriviti alla newsletter

Unisciti alle menti principali della tecnologia legale e ricevi mensilmente le ultime notizie e gli aggiornamenti su legge, tecnologia legale, intelligenza artificiale e molto altro.

Grazie! La tua richiesta è stata ricevuta!
Oops! Something went wrong while submitting the form.

Indice dei contenuti